Villasalto

Nonviolenza in scena con "Love Sharing"

"Migrazioni - Il valore della testimonianza diretta". È il tema di Love Sharing, festival di teatro e cultura nonviolenta, dal 19 al 27 ottobre a Cagliari. E' il primo festival internazionale interamente dedicato alla promozione della cultura della pace e della nonviolenza attraverso teatro, arti visive, musica, incontri e laboratori. Tra gli ospiti il medico di Lampedusa Pietro Bartolo, il 22 ottobre alla Cineteca Sarda con la proiezione del documentario Fuocoammare di Alessandro Rosi, ma anche Giobbe Covatta, che firma La divina Commediola (23 ottobre Auditorium comunale), una sua personale versione della Divina Commedia dedicata ai diritti dei minori. In cartellone anche Desaparecidos della compagnia Salto Del Delfino all'ex Manifattura Tabacchi, patrocinato da Amnesty International, spettacolo che fa luce sulla poco nota vicenda di Martino Mastinu di Tresnuraghes, vittima del regime dittatoriale argentino. Poi ancora Ombre, esito scenico del laboratorio teatrale dei ragazzi ospiti della Comunità per minori stranieri non accompagnati di Aritzo. In prima nazionale La vedova scalza, dal romanzo di Salvatore Niffoi, con la regia di Maria Virginia Siriu. In programma anche laboratori tematici all'Exmè di Pirri. I linguaggi dell'arte contemporanea, dell'innovazione sociale e politica e della ricerca scientifica dialogano tra loro e con le istituzioni, scuole, Università, associazioni e cittadinanza per immaginare insieme un futuro più sostenibile. Minimo comune denominatore della manifestazione è l'approccio nonviolento alla soluzione dei conflitti, pubblici e privati, sociali e politici, declinato in una miriade di versioni: è questa la linea guida che caratterizza Theandric TeatroNonviolento, la compagnia organizzatrice del Festival, diretto da Maria Virginia Siriu. (ANSA).

ARTICOLI CORRELATI

Altre notizie